Monthly Archives: settembre 2014

Lettera di risposta ad Andrea Mariuzzo de ilcalibro.com

Pubblichiamo il seguente commento di risposta all’ articolo “Università antifascista” a nostra insaputa? Note su ricerca storica e culto pubblico della memoria del Dott. Andrea Mariuzzo pubblicato sul blog ilcalibro.com

 

Ringraziamo il Dott. Mariuzzo per il suo intervento, sia per l’interesse che ha rivolto a Via Libera, sia per aver fatto emergere delicate questioni sulle finalità dello stesso progetto.

 

Via Libera nasce come guida per la conoscenza del movimento antifascista  nella città di Pisa, a tale proposito sono stati individuati alcuni luoghi che sono serviti di pretesto per raccontare le dinamiche della cultura antifascista nata con  la dittatura. Il mezzo scelto ed utilizzato per questo progetto ha lo scopo di comunicare in maniera più diretta ad un numero sempre più ampio di fruitori, tra cui i lettori meno attenti, una realtà storica che il paese e la città ha vissuto. Per fare ciò abbiamo ripartito le informazioni su tre gradi diversi di attenzione, un titolo e una sintesi, una descrizione di alcuni aspetti dell’argomento trattato,  documenti di riferimento più specifici.

Lo scopo è quello di catturare l’attenzione sia del passante distratto, sia della persona più interessata, su un fenomeno che è quello della Resistenza, da cui è nata e maturata l’attuale visione di Stato e che riteniamo sia spesso messa in crisi.

Se il Dott. Mariuzzo aveva intenzione di rivolgere una critica alle Istituzioni e al mondo della politca, senz’altro l’Anpi, in qualità di ente morale, non è interessata a raccoglierla, diversamente  rispondiamo all’accusa di «interpretazione unilaterale e fortemente selettiva dei dati».

Il progetto nasce con uno scopo esclusivamente divulgativo e abbiamo cercato di circoscrivere l’argomento alle dinamiche principali che hanno portato all’organizzazione di alcuni gruppi del movimento antifascista nel territorio. Il mezzo utilizzato per Via Libera  non permette di affrontare in maniera esaustiva tutti i complessi aspetti che caratterizzano il quadro storico di un certo argomento, ed è per questo motivo che non ci si vuole sostituire a nessun tipo di strumento di ricerca. Tuttavia sottolineiamo come la divulgazione per sua stessa natura richieda un’inevitabile semplificazione, e non un appiattimento, poichè il suo scopo è quello di coinvolgere un numero maggiore di persone, anche quei lettori meno attenti cui accennavamo sopra. Non crediamo che la fruizione rapida e in loco, attraverso i canali divulgativi da noi adottati,  possa costituire la minaccia di un appiattimento delle complessità delle dinamiche storiche dei fatti ma, piuttosto, uno supporto per ricreare un interesse alla storia e alla memoria; interesse che sembra emergere sempre più spesso solo durante le celebrazioni delle ricorrenze più note.

Inoltre la struttura del progetto prevede un continuo aggiornamento e  integrazione dei documenti di approfondimento grazie all’interesse, alle segnalazioni e al lavoro dei collaboratori.

Con piacere pubblicheremo questo articolo perchè convinti che quello del Dott. Mariuzzo possa essere un valido contributo all’approfondimento e al confronto per coloro che oggi  si occupano di questo progetto, ma anche fonte d’interesse per tutti coloro che un domani si avvicineranno a Via Libera. Auspichiamo anzi che l’accademico in questione e altri studiosi, già fruitori del ilcalibro.com, possano mettere al servizio della nostra divulgazione le proprie conoscenze.

L’ANPI ALLA FESTA FESTA PROVINCIALE CGIL

CGIL insieme , per l’Europa del lavoro

18 – 21 settembre – Parco della Fornace, Calcinaia (PISA)

programma_festacgil2014_web