Progetto “VIA LIBERA”

logo per sito

– L’A.N.P.I. DA IL VIA LIBERA –

L’ANPI realizzerà una guida multimediale dei luoghi della Resistenza per celebrare il settantesimo anniversario della liberazione di Pisa

L’A.N.P.I. comitato provinciale di Pisa, presenterà il 2 settembre 2014 Via Libera, la guida della Resistenza pisana.

L’associazione, nel quadro delle attività finalizzate al recupero della memoria storica e alla valorizzazione dei principi democratici identitari della Costituzione Italiana, intende offrire un nuovo strumento di conoscenza e approfondimento sui fatti emblematici che hanno caratterizzato il territorio pisano durante la seconda guerra mondiale.

Il progetto Via Libera viene realizzato in occasione del 70° anniversario della Liberazione della città, avvenuta il 2 settembre 1944, insieme al Comune di Pisa e con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Esso è stato pensato non solo come supporto per una ricostruzione storica ma anche come occasione per fruire diversamente la città, mentre si scoprono aneddoti e contesti del movimento antifascista, ogni storia è legata ad un luogo e costituisce una tappa del percorso sulla Resistenza.

La guida è pensata per dare al cittadino un sistema di lettura in cui sia possibile scegliere diversi livelli di approfondimento.

La suggestione che le storie narrate evocano nel lettore, diventano le basi sulle quali costruire un nuovo immaginario e una nuova fruizione della città, là dove l’ambiente urbano quotidiano appare muto e non comunicante.

Per Via Libera è stata progettata una segnaletica da installare in ogni luogo significativo e sulla quale sarà riportata una sintesi dei racconti ad esso associati.

La segnaletica dispone inoltre di qr-code che danno modo di accedere online a numerosi contenuti e visualizzare il percorso proposto, con l’ausilio di qualsiasi dispositivo mobile.

Questa guida speriamo sia un primo tassello di un atlante della memoria della comunità pisana, arricchibile grazie al contributo di tutta la cittadinanza.

L’associazione intende, intanto, raccontare alcuni degli eventi significativi di quel fenomeno di opposizione e di riconquista come alto esempio di associativismo e partecipazione civile e politica.

La narrazione di un momento così importante della storia del paese, da cui è nato l’attuale stato democratico, è un modo per riaffermare quei valori su cui sarebbe auspicabile si basasse la coscienza critica di ognuno.

Commenti

  • anpipisa  On 22 settembre 2014 at 18:29

    Ringraziamo il Dott. Mariuzzo per il suo intervento, sia per l’interesse che ha rivolto a Via Libera, sia per aver fatto emergere delicate questioni sulle finalità dello stesso progetto.

    Via Libera nasce come guida per la conoscenza del movimento antifascista nella città di Pisa, a tale proposito sono stati individuati alcuni luoghi che sono serviti di pretesto per raccontare le dinamiche della cultura antifascista nata con la dittatura. Il mezzo scelto ed utilizzato per questo progetto ha lo scopo di comunicare in maniera più diretta ad un numero sempre più ampio di fruitori, tra cui i lettori meno attenti, una realtà storica che il paese e la città ha vissuto. Per fare ciò abbiamo ripartito le informazioni su tre gradi diversi di attenzione, un titolo e una sintesi, una descrizione di alcuni aspetti dell’argomento trattato, documenti di riferimento più specifici.

    Lo scopo è quello di catturare l’attenzione sia del passante distratto, sia della persona più interessata, su un fenomeno che è quello della Resistenza, da cui è nata e maturata l’attuale visione di Stato e che riteniamo sia spesso messa in crisi.

    Se il Dott. Mariuzzo aveva intenzione di rivolgere una critica alle Istituzioni e al mondo della politca, senz’altro l’Anpi, in qualità di ente morale, non è interessata a raccoglierla, diversamente rispondiamo all’accusa di «interpretazione unilaterale e fortemente selettiva dei dati».

    Il progetto nasce con uno scopo esclusivamente divulgativo e abbiamo cercato di circoscrivere l’argomento alle dinamiche principali che hanno portato all’organizzazione di alcuni gruppi del movimento antifascista nel territorio. Il mezzo utilizzato per Via Libera non permette di affrontare in maniera esaustiva tutti i complessi aspetti che caratterizzano il quadro storico di un certo argomento, ed è per questo motivo che non ci si vuole sostituire a nessun tipo di strumento di ricerca. Tuttavia sottolineiamo come la divulgazione per sua stessa natura richieda un’inevitabile semplificazione, e non un appiattimento, poichè il suo scopo è quello di coinvolgere un numero maggiore di persone, anche quei lettori meno attenti cui accennavamo sopra. Non crediamo che la fruizione rapida e in loco, attraverso i canali divulgativi da noi adottati, possa costituire la minaccia di un appiattimento delle complessità delle dinamiche storiche dei fatti ma, piuttosto, uno supporto per ricreare un interesse alla storia e alla memoria; interesse che sembra emergere sempre più spesso solo durante le celebrazioni delle ricorrenze più note.

    Inoltre la struttura del progetto prevede un continuo aggiornamento e integrazione dei documenti di approfondimento grazie all’interesse, alle segnalazioni e al lavoro dei collaboratori.

    Con piacere pubblicheremo questo articolo perchè convinti che quello del Dott. Mariuzzo possa essere un valido contributo all’approfondimento e al confronto per coloro che oggi si occupano di questo progetto, ma anche fonte d’interesse per tutti coloro che un domani si avvicineranno a Via Libera. Auspichiamo anzi che l’accademico in questione e altri studiosi, già fruitori del ilcalibro.com, possano mettere al servizio della nostra divulgazione le proprie conoscenze.

Trackbacks

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: